ANITA BIANCHETTI architetto

 

     

fusione di due appartamenti

L’abitazione è stata ricavata dall’unione di due piccoli appartamenti contigui, la superficie totale è di 85 mq. Particolare attenzione è stata rivolta all’orientamento: cucina e soggiorno sono esposti ad est e godono della fresca luce del mattino, la testata del letto è rivolta a nord.
Dove possibile sono stati ricavati dei vani ciechi in muratura che sono stati destinati a cabine armadio, dispensa e ripostigli. Questi spazi e quelli minimi di disimpegno occupano la parte centrale della costruzione, quella lontana dalle finestre e quindi più buia. In questo modo gli arredi contenitori sono ridotti all’essenziale e lo spazio è più libero e fruibile. La scelta di materiali e colori, improntata alla massima uniformità, ha creato una base neutra che permette l’inserimento e valorizza gli arredi sia etnici che di designa attuale.

 

   

 

   

 

   

 

   

     
architetto@anitabianchetti.it
 
< PROGETTI >
TOP